E' già tempo di conferme per il Real Team: Donato Piliero ancora biancoazzurro!

Il calcettista di accettura sara' pedina fondamentale nello scacchiere di bommino

Non esiste vacanza per il Real Team che continua a lavorare per la prossima stagione. Il mercato non dorme mai ed ecco che i falchi biancoazzurri piazzano l'ennesimo colpo in vista dell'annata 2018/19: Donato Piliero, vero e proprio "Jolly" della rosa materana già nella seconda parte dello scorso campionato, ha sposato la causa Real Team anche per l'anno prossimo. Un talento cristallino le cui gesta in campo brillano ancora negli occhi dei tifosi materani: gol, assist, serpentine e tanta corsa a servizio dei compagni. Tutte gesta che Piliero potrà ripetere nuovamente sul parquet di Via dei Sanniti, si spera in una cornice ancora più stimolante come quella del campionato di serie B.

"Posso ritenere la scorsa stagione con il Real positiva, nonostante non abbiamo portato a casa nessuno degli obiettivi che ci eravamo prefissati. - commenta il calcettista di Accettura - Sono felice di come mi sono integrato nel gruppo. Il fatto di aver già giocato con molti dei compagni mi ha agevolato, ma anche con i nuovi c'è stata subito sintonia. Stesso discorso per quanto riguarda i dirigenti: conoscevo da tempo Quaranta ed ho avuto modo di approcciarmi al meglio con il Presidente Taratufolo. Sono persone estremamente serie e corrette, qualità sempre più rare da trovare oggi". La "famiglia" Real è stato uno dei fattori principali che ha portato Piliero ad accettare di continuare a far parte del gruppo: "La società non mi ha mai fatto mancare niente, il nostro inoltre era un gruppo affiatato e spero di ritrovare gran parte dei compagni. Se poi come tutti ci auguriamo sarà serie B, sarò felice di accogliere anche ragazzi che possano farci fare quel salto di qualità che una categoria nazionale richiede. Spero anche che l'eventuale salto di categoria possa portare più gente alla Tensostruttura, il Real merita una tifoseria ancora più folta di quella vista nella passata stagione". Ma non è questo l'unico "movente": "Non posso certo nascondere che da un punto di vista logistico arrivare a Matera più volte a settimana è un sacrificio. Lo stimolo della serie B mi ha dato un'ulteriore spinta unitamente alla scelta di Mister Bommino come allenatore. A lui devo moltissimo da un punto di vista tecnico, posso dire senza alcun ombra di dubbio che mi ha formato come giocatore di calcio a 5 e mi sono sempre trovato bene con lui. La sua telefonata ha spazzato via quei pochi dubbi che avevo. Ora non vedo l'ora di tornare a vestire nuovamente la casacca biancoazzurra, una delle più importanti in tutta la Basilicata e che speriamo possa dare lustro all'intera regione anche a livello nazionale".

Il primo colpo della rosa è quindi messo a segno, ma Taratufolo e Quaranta continuano a lavorare senza sosta per creare un Real sempre più competitivo.