Real Team sconfitto 6-4 a Taranto

Una sconfitta che lascia l'amaro in bocca

Ko esterno per il Real Team Matera nella settima giornata del campionato di calcio a 5 di serie B – girone G. I materani perdono 6-4 contro il Taranto, dopo un primo tempo piuttosto negativo ed una ripresa più determinata ma comunque non tale da permettere di raggiungere i locali. Tarantini in vantaggio dopo soli 33’’ di gioco con L’Ingesso, la risposta dei ragazzi di Bommino al 5’ e 10’’ con Rissi, in campo nonostante le solite noie fisiche; nuovo vantaggio degli ionici al 7’ e 30’’ con De Risi direttamente da calcio di punizione, quindi squadre negli spogliatoi sul 3-1 Taranto grazie alla rete siglata al 14’ da Loconte. Alla ripresa delle ostilità, trascorsi appena 50’’, ancora un gol del Taranto questa volta con Teodoro, segue la strigliata di mister Bommino e la reazione dei materani che riavvicinano minacciosamente gli avversari, grazie alle reti di Piliero al 2’ e 40’’ e di Vivilecchia (non in perfette condizioni anche lui, ma regolarmente in campo) al 14’ e 10’’. La pratica sembra dunque riaperta ma il Taranto si riporta sul doppio vantaggio con De Risi dopo meno di 30’’, Petragallo rimette nuovamente tutto in discussione al 15’e 15’’, è poi Bottiglione al 19’ e 15’’ a fermare il risultato sul 6-4 per il Taranto. Incassata la terza sconfitta stagionale, il Real Team Matera rimane fermo a quota 10 in classifica, a 2 lunghezze dalla zona play off. “Brutto primo tempo il nostro, dichiara il presidente del Real Team, Nico Taratufolo: siamo entrati in campo con le gambe molli, molti gli errori in difesa ed in fase realizzativa, una prima frazione davvero da dimenticare, ed il parziale parla chiaro. Nel secondo tempo, aggiunge il presidente, ci siamo comportati meglio ma abbiamo preso gol subito e ci siamo demoralizzati; la partita la abbiamo comunque ripresa in mano quando il mister ha messo in campo il portiere di movimento e siamo riusciti a dare qualcosina in più. Una partita non bella, conclude Taratufolo, vanno comunque elogiati i ragazzi per l’impegno ma non erano sulle gambe.

 

Matera, 25/11/18

L’ufficio stampa