"Pazzo Real" colpisce ancora: battuta la Futura 5-3

Ripresa capolavoro dopo un primo tempo da incubo: i falchi risalgono la classifica

Ci sono partite che a prescindere dal risultano restano scolpite nella mente di chi le vive da protagonista o da spettatore: Real Team - Futura Matera è una di queste e stavolta il risultato sorride ai falchi materani, autori di un secondo tempo capolavoro. Il passivo di tre reti con il quale i ragazzi di Rondinone rientravano negli spogliatoi a fine primo tempo preoccupava non poco un Real che tuttavia ci aveva provato anche nei primi venti minuti di gioco.

Dopo una prima fase di studio però è la Futura Matera, quest'oggi nelle vesti di ospite, a rompere l'equilibrio al 5' con Ferreira. Real che accusa il colpo ma trova l'occasione d'oro per pareggiare con Giannace il cui tiro a botta sicura trova il salvataggio di Perrucci sulla linea di porta. E' lo stesso Perrucci a realizzare poco dopo il classico gol dell'ex: al 12'27" arriva infatti il raddoppio che fa da preludio al terzo gol della Futura. E' Fabiano a realizzare al 18'03"direttamente da corner sfruttando la sfortunata deviazione di Crapulli.

Al rientro in campo si percepisce che la musica non sarà la stessa: Real prepara lo spartito ed è Giannace ad avviare la sinfonia al 1'41" raccogliendo sulla destra l'assist di Panarella e facendo partire un bolide che punisce Capozzi. Bisogna aspettare altri otto minuti per vedere concretizzarsi ancora una volta le speranze di rimonta biancoazzurra: Di Stefano decide di mettersi in proprio su calcio di punizione e al 9'27" il tabellone recita 2-3. L'inerzia del match pende a favore dei padroni di casa e mister Rondinone decide di giocarsi il tutto per tutto con la mossa del portiere volante. Futura incapace di reagire e Paolicelli fa invece ottima guardia sui rari capovolgimenti dei ragazzi di Mascolo. Il pubblico si scalda e si gode gli ultimi spettacolari cinque minuti che vedono entrare in scena il "Pazzo Real": al 18'36" Leo Panarella si invola sulla destra e lascia partire un tocco morbido che punisce Capozzi in uscita. Palla che varca lentamente la linea di porta e tifo Real in visibilio. Il meglio però deve ancora venire: al 18'51" Gianni Lecci si invola in solitaria e davanti all'estremo avversario fa partire un bolide sotto la traversa che manda in apoteosi il sodalizio del presidente Taratufolo. L'ultimo minuto è un capolavoro di tenacia, grinta e determinazione oltre che di ottima organizzazione difensiva, con i falchi biancoazzurri che al 19'23" riescono ancora a rubare palla e realizzare il definitivo 5-3 con Giannace che realizza a porta vuota sfruttando l'uscita del portiere volante.

Real Team che sfata così il tabù tensostruttura ed ottiene la prima vittoria sul parquet amico. Probabilmente non poteva esserci occasione migliore che la stracittadina contro i cugini della Futura, che  non avevano fatto i conti con le ormai note capacità del roster di Rondinone di sapersi unire nei momenti di difficoltà e reagire con veemenza fino a tramortire gli avversari. Tutte le vittorie stagionali sono arrivate in rimonta e non può essere un caso. Oltre alle già citate capacità di saper ripartire nei momenti di difficoltà, colpisce anche la tenuta mentale di Lecci e compagni, che nonostante passivi pesanti sono stati quasi sempre bravi a non capitolare nel risultato e a rimontare con grandi prestazioni anche dal punto tecnico tattico. I tre punti garantiscono al sodalizio biancoazzurro un notevole balzo in classifica alle spese dell'Orsa Viggiano e dello Junior Domitia. I dodici punti (nove in più rispetto alla penultima) non sono certo sinonimo di tranquillità ma permettono di andare alla sosta con il giusto e meritato entusiasmo. Proprio la prima gara del 2020, vedrà nella prima di ritorno l'importante sfida salvezza contro l'Alma Salerno. Sarà probabilmente questo l'ennesimo crocevia della stagione ma manca ancora un mese ed è giusto non fare calcoli. Giusto invece, essere felici per quanto fatto nel girone di andata e per la splendida vittoria di ieri, che permette di guardare con più fiducia al raggiungimento dell'obiettivo salvezza.

 

Real Team Matera-Futura Matera 5-3 (p.t. 0-3)

Real Team Matera: Paolicelli, Paladino, Giannace, Ambrosecchia, Dileo, Lamacchia, Lecci, Crapulli, Grieco, Panarella, De Luca. All. Rondinone.

Futura Matera: Capozzi, Gammariello, Contini, Di Pietro, Sandoval, Ramos, Ragone, Ladisi, Da Costa, Fabiano, Perrucci, Carone. All. Mascolo.

 

 

Reti: 5′ Sandoval, 12’27” Perrucci, 18’3” Crapulli, st 1’41” Giannace, 9’27” Di Stefano, 18’36” Panarella, 18’51” Lecci, 19’23” Giannace